ACCEDI AL CANALE WHATSAPP E RICEVI LE TOP NEWS DEL GIORNO:

ACCEDI AL CANALE
Sport

Francavilla illumina di rosa il Convento Michetti per i 100 giorni dalla partenza del Giro d’Italia

Sayonara Tortoreto

Francavilla al Mare. Francavilla illumina di rosa il Convento Michetti in occasione dei 100 giorni dalla partenza del Giro d’Italia, come tutte le località italiane sede di tappa. Si tratta di un evento che riguarda tutta la Penisola, corale e simbolico e che di fatto segna il conto alla rovescia per il grande Giro. A Francavilla la tappa di arrivo è prevista per il 15 maggio nella zona del Foro. Si tratta dell’undicesima tappa del Giro, che parte dalla provincia di Benevento, da Foiano di Valfortore. L’arrivo sarà a Francavilla al Mare dopo 203 km e un dislivello di 1.450 m. Si tratta dunque di una tappa che porterà sull’Adriatico attraversando il Molise. Arrivando da sud, la Carovana Rosa attraverserà la Nazionale adriatica fino a via Pola, dove poi riprenderà il viale Nettuno sino ad arrivare sul lungomare Tosti dove verrà posizionato l’arrivo.

“Siamo molto contenti per la festa che questo appuntamento rappresenta per tutta la città”, commenta il Sindaco Luisa Russo, “e consapevoli del grande impegno che siamo pronti ad affrontare. L’Amministrazione e gli uffici comunali sono chiamati a garantire un efficace coordinamento logistico e promuovere iniziative collaterali per arricchire l’esperienza dei visitatori. Lavoreremo per assicurare un percorso all’altezza dell’evento, e contemporaneamente investiremo in allestimenti e attività che precedono il giorno dell’arrivo, elementi fondamentali per massimizzare gli impatti positivi sulla città e curare il successo dell’evento. Abbiamo scelto di illuminare di rosa il Convento Michetti, dimora storica indissolubilmente legata al nostro patrimonio artistico e culturale del Cenacolo e di Francesco Paolo Michetti. Ringraziamo per la disponibilità a realizzare questa bella attività le famiglie proprietarie del Convento Michetti”.

Il Convento Michetti è una Dimora Storica edificata dai frati minori francescani nel 1450 circa. Nel 1864 passò al demanio del Comune di Francavilla al Mare dal quale, nel 1885, lo acquistò il pittore Francesco Paolo Michetti per farne la sua Casa e la sede del famoso Cenacolo Michettiano del quale fecero parte artisti di altissimo livello quali Gabriele D’Annunzio, che qui scrisse “Il Piacere”.
Nel 1939, per volontà del re Vittorio Emanuele III, divenne Monumento Nazionale. Il Convento Michetti ancora oggi è abitato dagli eredi del pittore che, con continui restauri conservativi, l’hanno mantenuto esattamente come era un tempo: l’essenziale chiostro con i due occhialoni realizzati dall’Artista che guardano la campagna e il mare, il candido refettorio e il giardino con le monumentali siepi che riparano l’agrumeto dal vento dell’Adriatico, il vascone cisterna che raccoglie l’acqua della sorgente posta in collina. Tutto incorniciato da una magnifica vista sul mare. Per anni è stato sede del prestigioso Premio Michetti e di numerosi eventi artistici e culturali, oggi apre le sue porte anche ad eventi privati.

“L’arrivo del Giro d’Italia a Francavilla al Mare”, aggiunge l’Assessore allo Sport, Domenico Iorio, “riveste un’importanza cruciale sia dal punto di vista turistico che economico, catalizzando per un giorno l’attenzione della nazione sulla nostra città. La tappa non solo celebra l’impegno degli atleti, ma anche la bellezza paesaggistica e le opportunità economiche offerte dalla città, promuovendo sia lo sport che il turismo, e stimolando la crescita economica locale. Stiamo lavorando affinché sia un’occasione di promozione e di offerta delle nostre bellezze”.
Il Convento Michetti resterà illuminato fino al 15 maggio, giorno dell’arrivo del Giro.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio