ACCEDI AL CANALE WHATSAPP E RICEVI LE TOP NEWS DEL GIORNO:

ACCEDI AL CANALE
Pescara

Alla Notte dei Serpenti di Pescara anche i cori folkloristici abruzzesi

Sayonara Tortoreto

Per la seconda edizione de La Notte dei Serpenti, il concertone che celebra la cultura e la tradizione musicale abruzzese, in programma a Pescara il 20 luglio, il Maestro Enrico Melossi ha deciso di affiancare al coro dell’Orchestra dei Serpenti un gran numero di cori folkloristici e polifonici dell’Abruzzo.

Grazie alla collaborazione con ARCA – Associazione Regionali Cori Abruzzesi, l’ideatore e direttore del concertone in programma il 20 luglio allo Stadio del Mare di Pescara è al lavoro per coinvolgere il maggior numero possibile di cori abruzzesi, tutti vestiti in abiti tradizionali per dare risalto anche un altro importante aspetto della tradizione e della cultura abruzzese. Ad oggi, già 15 cori hanno aderito all’iniziativa.

“La nostra tradizione musicale è un patrimonio inestimabile che nasce dai canti popolari, espressione spontanea della vita comunitaria nei campi di lavoro e nelle case – dichiara il Maestro Enrico Melozzi – Questi canti, nel corso del tempo, si sono evoluti in cori polifonici strutturati, soprattutto nel primo e secondo dopoguerra. Oggi, i cori rappresentano un vero e proprio collante sociale nelle piccole comunità dell’entroterra abruzzese, coinvolgendo persone di tutte le età nella vita del paese. La Notte dei Serpenti sarà una vetrina internazionale
per l’Abruzzo: vogliamo dimostrare ciò di cui siamo capaci, mettendo al centro le nostre radici culturali. Ed è per questo che sogno di coinvolgere 1.000-2.000 coristi per questa magica notte alla riscoperta delle tradizioni”.

“L’ARCA è particolarmente lieta di questa collaborazione che si attiva in un momento molto significativo: le celebrazioni del quarantennale dell’associazione_ – afferma Gianni Vecchiati, Presidente dell’ARCA – Associazione Regionali Cori Abruzzesi – La valorizzazione della coralità abruzzese e la salvaguardia delle sue tradizioni costituiscono l’impegno fondativo del nostro sodalizio e quindi con entusiasmo cogliamo questa bella occasione per offrire ai nostri cori una vetrina importante e prestigiosa”.

“Ho condiviso da subito e con grande entusiasmo l’idea del Maestro Enrico Melozzi di coinvolgere tutta la coralità abruzzese a collaborare con il suo evento La Notte dei Serpenti 2024 – dice Rossana Meletti, Direttrice di Coro – A mio parere abbiamo il dovere di accendere un faro sui nostri bellissimi canti popolari e possiamo farlo appoggiando il progetto del Maestro. La musica si evolve, va al passo con i tempi e se queste rivisitazioni in chiave moderna dei nostri canti popolari servirà per avvicinare i giovani alle nostre belle canzoni, ben venga
Melozzi e La Notte dei Serpenti”.

I canti popolari proposti in questa nuova edizione saranno impreziositi da nuovi arrangiamenti autentici e moderni a cura del M° Melozzi, senza intaccare l’autenticità e l’originalità dei testi originali in dialetto,  antenendo intatta la loro poetica e la loro capacità di coinvolgere gli ascoltatori, che potranno interpretarli liberamente.

Il grande evento musicale, che nella sua prima edizione ha attratto più di 10.000 persone allo Stadio del Mare, è diventato prima uno speciale televisivo, andato in onda il 31 agosto 2023 su Rai 1 per la regia di Angelo Bozzolini, e, successivamente, un album live, con le registrazioni dei brani che sono stati proposti nel corso del concertone in cui, tra i protagonisti, ci sono stati Giusy Ferreri, Gianluca Grignani, Mr.Rain, Elsa Lila e tanti artisti e musicisti abruzzesi, accompagnati dall’Orchestra dei Serpenti diretta dal Maestro Enrico Melozzi.

L’evento è a ingresso gratuito.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio